Iniziativa della Regione Veneto ‘2000 tirocini per i giovani’

Duemila contratti di tirocinio per i giovani NEET del Veneto. E’ questo l’obiettivo del nuovo piano regionale per i tirocini finanziati da Garanzia Giovani Veneto.
I tirocinanti riceveranno un’ indennità mensile, a carico dell’INPS, di 300 euro e una quota minima obbligatoria da parte dell’azienda ospitante di altri 150 euro.

Il target dell’iniziativa sono i NEET del Veneto, acronimo per Not in Education, Employment or Training.
Le caratteristiche per essere considerati NEET sono le seguenti:

1) avere un’età compresa tra i 15 e i 29 anni ( inteso come 29 anni e 364 giorni, in pratica fino al giorno prima del compimento del trentesimo compleanno)
2) non essere impegnati in nessuna attività lavorativa (nemmeno sporadica o intermittente)
3) non essere iscritti a un regolare corso di studi secondari, superiori o universitari
4) non essere iscritti a corsi di formazione, master, dottorati o corsi di alta formazione
5) non essere coinvolti in attività di tirocinio o di servizio civile
6) essere iscritti al portale Garanzia Giovani Veneto (www.garanziagiovaniveneto.it)
7) essersi recati al Centro per l’Impiego della città di residenza e aver effettuato la Profilazione

Gli iscritti al programma potranno ricevere, dalle Aziende e dagli Studi Professionali, offerte di tirocinio formativo, la cui durata massima è di sei mesi e dovranno obbligatoriamente terminare entro il 15 settembre 2018.

Il tirocinio è un rapporto formativo finalizzato ad agevolare le scelte professionali e l’occupabilità dei giovani, mediante una formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro.

Il tirocinante, che svolgerà almeno il 70% delle ore mensili previste, riceverà due tipi di indennità:
1) 1- Bonifico mensile erogato direttamente dall’INPS del valore di 300 euro
2) 2. Indennità da parte dell’azienda ospitante di almeno 150 euro. Le aziende ospitanti potranno aumentare questa indennità fino ai limiti previsti dalla normativa.

A nome del tirocinante l’Azienda dovrà predisporre una polizza assicurativa per la Responsabilità Civile e una Posizione Assicurativa Territoriale INAIL, per la tutela contro gli infortuni sul lavoro.

Il tirocinio verrà seguito da due tutor: uno del Centro Impiego competente e uno interno all’azienda ospitante.

Sono inoltre previsti sgravi contributivi per le aziende che, al termine del tirocinio, assumeranno i giovani con contratti a tempo indeterminato o di apprendistato professionalizzante.

Lo Studio è a disposizione per offrire consulenza riguardo i tirocini Garanzia Giovani e per svolgere interamente la relativa pratica.